AIP aderisce a 

IFF firma.png
LogoConfcommercio_b100.png
confindustriaMan.png
LogoAicePositivo.png

AIP - Associazione Italiana Pellicceria
Via A. Riva Villasanta, 3 - 20145 MILANO Tel. +39/02.798115 - Fax +39/02.76021349  e-mail: nazionale@aip.it   CF 80057450159     

© 2018 by AIP

CURA E MANUTENZIONE DELLA PELLICCIA

IN INVERNO, quando la pelliccia viene utilizzata è consigliabile:

  • appendere la pelliccia su una gruccia con le spalle arrotondate, che la possa sorreggere senza sformarla;

  • se si bagna, scuoterla e non farla asciugare vicino a fonti di calore, ma in ambienti areati e asciutti;

  • non esporla nemmeno per lungo tempo ai raggi diretti del sole, che potrebbe modificarne il colore;

  • riporla in custodie protettive di tela, che permettono la traspirazione, non di plastica, che danneggiano il pelo;

  • non bucarla con le spille: il cuoio ne risente;

  • non portare sempre borse a tracolla o cinture: il pelo potrebbe spezzarsi;

  • non stirare mai la fodera in casa: il calore del ferro da stiro danneggia il cuoio irreparabilmente;

  • non spruzzarla direttamente con il  profumo: il pelo potrebbe scolorirsi e il cuoio seccarsi;

  • non pulirla con benzina od altri solventi: questo la danneggia.


IN ESTATE, quando la pelliccia viene riposta è consigliabile:

  • affidare la pelliccia al pellicciaio, chiedendogli di riporla in speciali celle refrigerate in modo che vengano controllati temperatura, luce, quantità d’aria, grado di umidità e sistema antitarmico.

  • chiedere che la pelliccia venga pulita anche se non appare sporca. Sporco e agenti inquinanti seccano il cuoio, rovinando il capo.

  • appendere la pelliccia nell’armadio – qualora la si voglia tenere in casa -  aprendolo a lungo una volta al mese per il ricambio d’aria. Gli ambienti umidi vanno evitati. Nell’armadio va anche posto d un prodotto specifico antitarme.